L’Ucraina sta rispondendo alle manovre russe con dei meme. Letteralmente.

Possiamo dire che, nel 2022, le parole “politica”, “meme” e “guerra” non stonino più all’interno della stessa frase. Ce lo ricorda in questi giorni l’Ucraina, attualmente al centro di una crisi diplomatica che la coinvolge, insieme alla Russia e gli Stati Uniti, e che fa temere un’invasione del Paese.

Come può un Paese accendere una luce sulle tensioni in atto, se non con una serie di (meravigliosi) meme su Twitter?

Come ben sappiamo i meme sono un formato di contenuto che, se inserito con attenzione all’interno di una strategia social, può facilmente catturare l’attenzione degli utenti per raccontare o spiegare un tema di interesse.

Una forma di comunicazione applicabile ad un numero infinito di brand e settori.

Perchè non nel settore della diplomazia digitale?

Alla fine, la diplomazia digitale è la comunicazione online applicata alle relazioni internazionali. L’Ucraina ha sicuramente deciso di prendere alla lettera questa definizione.

I tweet pubblicati sull’account ufficiale del Paese, @Ukraine, usano l’umorismo per ridicolizzare la Russia. Contestualizzandoli all’interno della situazione geopolitica capiamo facilmente che non si tratta di uno scherzo, anzi, i contenuti hanno un peso non indifferente. Quasi volessero calcare il più possibile la mano per affrontare dignitosamente un gigante dell’information warfare come la Russia. 

Il messaggio è molto chiaro e ben poco sottile: la Russia non è un Paese amico.

Come da manuale vengono utilizzati meme template noti in tutto il mondo, come “Thypes of headaches”, generando oltre 100K condivisioni, mezzo milione di like, 30K citazioni. 

D’altronde, l’umorismo ha una lunga storia nella narrazione politica e nella propaganda e sui social media il suo uso in questo senso si è amplificato.

Non è la prima volta in cui vediamo l’Ucraina utilizzare questa strategia digitale e usare un tono di voce ironico nella sua comunicazione.

Questo tweet in cui augurano buon weekend con un gattino ne è un esempio.

L’umorismo è difficilmente preso sul serio ma, paradossalmente, questo lo rende uno strumento utile per trasmettere messaggi seri. Le storie raccontate attraverso l’umorismo – dalle battute sui politici ai meme virali – sono tra le più diffuse e meglio ricordate.

Certo, a me continua a far specie vedere applicate queste tecniche in momenti che coinvolgono direttamente o indirettamente la vita delle persone.

Cercando di guardare dall’altra parte, questo metodo potrebbe essere effettivamente utile per attirare l’attenzione dei media e dei cittadini e di conseguenza influenzare eventuali decisioni politiche.

D’altronde siamo pur qua a parlarne.

————————————————

Questo articolo è uscito originariamente su Marketing Espresso il 19 gennaio 2022

 

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

ARTICOLI CORRELATI

Come funziona l’algoritmo di Instagram nel 2021

Come funziona l’algoritmo di Instagram nel 2021

Spesso l'algoritmo viene descritto come un mostro che cerca di ostacolarci nella crescita del nostro profilo Instagram.  Ma non è così. L'algoritmo impara dalle singole azioni che facciamo sulla piattaforma, con un unico obiettivo: mostrarci i contenuti più adatti a...

leggi tutto

SEGUIMI SUI SOCIAL

Iscriviti a Fuori dal ped, la newsletter sui trend social e i drammi dei SMM